Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

14/12/18 ore

DIRITTI E LIBERTA'

HIV: Niente divisa per i sieropositivi. La denuncia della Lila

Chi convive con l'HIV non può entrare nell'Arma dei Carabinieri nemmeno per far parte della sua fanfara. A denunciare la situazione è la Lega italiana per la lotta contro l'Aids (Lila), che racconta delle segnalazioni ricevute da cittadini “in salute e in ottima forma, come sono oggi le persone che vivono con l'HIV” riguardo a una situazione che appare paradossale. di Silvia Soligon

Aborto, il sabotaggio della 194

Giorni caldi per la questione dell’interruzione volontaria di gravidanza. Poco tempo fa la pronuncia della Consulta che aveva dichiarato inammissibile la questione di legittimità della costituzionale dell'art. 4 della 194/78 sollevata da un giudice di Spoleto, era stata accolta con gaudio dai difensori agguerriti del diritto all’aborto sancito dalla suddetta norma. Tuttavia il diritto all’aborto, sancito dalla legge, ribadito e strenuamente difeso non sembra trovare un riscontro nell’applicazione pratica. di Federica Matteucci

Rifugiati, milioni in cerca d'asilo

Il 20 giugno si celebra la giornata mondiale dei rifugiati. Quest'anno è il 61esimo dalla ratifica della tanto maltrattata Convenzione di Ginevra, e ancora più anni sono trascorsi da quando italiani illuminati, con il fiato corto dall’ultima guerra mondiale, hanno sottoscritto la Costituzione italiana di Livio Rotondo

Contraccezione d'emergenza: vecchi tabù e nuovi prodotti

Con intervista a Silvio Viale

 

La legge 194, testo del ‘78 legalizza e regolamenta l’aborto. Fu una grande battaglia ed una vittoria radicale che segnò un punto fondamentale a favore dei diritti delle donne ma che adesso viene affiancata da nuove sfide imposte principalmente dai progressi scientifici per quanto riguarda sia l’interruzione di gravidanza sia i sistemi anticoncezionali d’emergenza: la pillola del giorno dopo, introdotta in Italia a fine 2000 con i nomi di Norlevo o Levonelle, e della pillola dei 5 giorni dopo, Ellaone, autorizzata a metà novembre dall’Agenzia Italiana del Farmaco. di Simona Martini