Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

14/12/18 ore

DIRITTI E LIBERTA'

Fabio Viglione: l’abolizione della prescrizione e l’irragionevole durata del processo

L’agenda politica del Governo, in materia di riforme sulla giustizia, sembra essersi concentrata sul tema della prescrizione dei reati. In realtà, il “contratto” tra le due forze politiche che compongono l’Esecutivo non sembra sufficientemente specifico sul punto. di Fabio Viglione

Provenzano al 41 bis, un'altra condanna all'Italia per trattamenti inumani e degradanti

Trattamenti inumani e degradanti. Non è la prima volta che si sente pronunciare questa formula a proposito del sistema carcerario italiano. I radicali con le loro battaglie ne sanno qualcosa e ne danno conto quotidiano con le loro iniziative. Questa mattina la Corte europea dei diritti umani torna a rimarcare la peculiarità italiana, relativamente al caso del boss della mafia Bernardo Provenzano, detenuto al 41 bis anche in presenza di una grave malattia.

Dj Fabo, un anno per legiferare sul fine vita. La Consulta rinvia la decisione su Cappato

Marco Cappato l'aveva sostanzialmente preconizzato al termine dell'udienza pubblica della Corte Costituzionale: “in ogni caso, qualunque sia la decisione, il legislatore avrà il compito di definire regole e procedure per riconoscere questo diritto”. Alla fine la Consulta è stata più diretta ed esplicita, dando un anno di tempo al Parlamento per decidere e legiferare sul fine vita, colmando così un vuoto legislativo.

Eutanasia legale, Dj Fabo: alla Corte Costituzionale per fare comunque chiarezza

E ora non resta che attendere la decisione della Corte Costituzionale: “una grande occasione per riconoscere una libertà fondamentale”. In ogni caso, qualunque sia la decisione dei giudici, "il Legislatore avrà il compito di definire regole e procedure per riconoscere questo diritto”. Di questo è convinto Marco Cappato, che al termine dell'udienza pubblica sul caso di suicidio assistito di Fabiano Antoniani, noto come dj Fabo, ha voluto richiamare alla responsabilità il Parlamento, dove da 5 anni giace la legge di iniziativa popolare sull'Eutanasia legale.

Eutanasia, caso DJ Fabo-Cappato: Italia al bivio sul Fine vita

Il percorso del tema del fine vita in Italia si trova a un bivio importante della sua storia: 23 ottobre 2018, si terrà a Roma l’udienza a seguito di dubbio di costituzionalità sollevato dalla Corte di Assise di Milano nel processo a carico di Marco Cappato davanti alla Corte Costituzionale.